Bagno di suono

Disco armonico, Andrea Gorgi Zuin

Disco armonico, Andrea Gorgi Zuin

Mettete insieme un cielo meravigliosamente stellato, il morbido e avvolgente profumo dell’incenso, un delicato sentore dell’antica essenza di nardo, il suono vibrante ed evocativo di un disco armonico e una campana tibetana e… La magia è fatta!
Questa è stata la suggestiva ed emozionante esperienza che domenica sera ho condiviso con mio marito, la mia bimba, una trentina di persone e…un bellissimo cane.

L’atmosfera era incredibilmente tribale! La volta stellata ricreata sulla cupola del planetario di Crespano del Grappa, piccolo ma deliziosamente accogliente, era la riproduzione di ciò che si vede in aperta pianura o in un deserto, lontano dalle luci e dallo smog delle città: una miriade di stelle luminose e brillanti su uno sfondo di velluto nero! Il silenzio era totale, la mia piccola dormiva addosso a me, nella fascia, e persino il cane sembrava aspettare curioso cosa sarebbe accaduto al calare di quella notte fuori programma.
Il cielo ha iniziato a ruotare lentamente, prendendo vita ai nostri occhi in un gioco di puntini luminosi che hanno il nome di Croce del Nord, Cigno, Triangolo, Cassiopea… Poi, lentamente, un suono ha riempito l’oscurità e ha iniziato a penetrare nei nostri corpi: il ritmo di una musica ancestrale e vibrante, il suono del disco armonico.
È stato incredibile… sentivo il respiro delicato e regolare della mia bambina contro di me nell’oscurità, la musica prodotta da lievi colpi su quello strumento di metallo tanto strano raggiungeva il profondo dei miei pensieri
e del mio essere, a tratti incalzante e a momenti lenta e cullante mi faceva pensare a praterie deserte e sconfinate, al mistero che doveva essere la natura vergine per i primi uomini, e poi alzavo gli occhi e quel cielo stellato mi rendeva estremamente facile immaginare di essere lì, migliaia di anni indietro nel tempo, accovacciata in una grotta ad ammirare lo spettacolo del mondo là fuori.

Non è durato molto, nemmeno un’ora forse, ma la mia sensazione è che sia stato eterno, come un viaggio in un passato antico che non ricordo ma è come se avessi vissuto realmente, accompagnata da sensazioni forti e brividi intensi quando le vibrazioni del disco armonico o della campana risuonavano in me. Un’esperienza che sarebbe riduttivo e improprio definire rilassante, perché è stata molte altre cose in realtà: emozionante, eccitante, toccante e vivida.

Tutto questo è stato possibile sicuramente grazie alla location suggestiva con il cielo notturno sopra di noi, ma soprattutto grazie ad Andrea Gorgi Zuin, Federico Scano e alle onde sonore a 432Hz. Il disco armonico suonato da Andrea era infatti accordato in 432Hz e produceva una frequenza armonica che è la stessa presente nell’universo (la musica che ascoltiamo solitamente è invece a 440Hz). Questo tipo di musica appare più bella e armonica quando viene ascoltata e inoltre risuona nel chakra del cuore, non in quello del cervello come fa la classica musica a 440Hz, ed ha quindi una buona influenza sullo sviluppo spirituale di chi l’ascolta. Il suono può quindi agire inconsciamente su chi l’ascolta ed essere addirittura terapeutico.
Non si tratta di una scoperta nuova, ma anzi, di una conoscenza antica che spinse grandi compositori del passato quali Verdi e Mozart ad accordare le loro orchestre su questa frequenza e che portò persino il Congresso dei Musicisti del 1881 a normalizzare il diapason a 432Hz.

Quando siamo usciti dal planetario io, mio marito e nostra figlia stavamo benissimo ed eravamo molto riposati ed emozionati. Maya ha dormito tutto il tempo, gustando la delicatezza di quei suoni, per poi svegliarsi verso la fine, mangiare e guardarsi intorno con grande tranquillità e gli occhioni sgranati per osservare le stelle e cercare di cogliere le vibrazioni della musica.

È stata un’esperienza bellissima e il mio scopo più immediato è quello di poterla condividere con tante mamme e tanti bambini, consapevole e sicura del beneficio che può darci, ma anche della magia che si crea e che ci portiamo nel cuore. Per questo a breve ci sarà un incontro con Andrea e Federico nei dintorni di Bassano del Grappa! Vi terrò aggiornati sulla data!

Qui i link ai siti di Andrea Gorgi Zuin che viaggia per il mondo per conoscere i popoli attraverso la loro musica e viaggia per l’Italia portando in tante città la meraviglia del disco armonico.
Zu music
Il cammino della musica – blog

Qui i link ai siti di Federico Scano che si occupa anche di feng shui e grafica.
Federico Scano
Way to sun – blog

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s